Rikard Sjoblom (Beardfish)

Rikard Sjoblom (Beardfish)

sabato 4 febbraio 2017

Vespero

Di questo ensamble proveniente da Astrakhan, una delle principali città della Russia meridionale europea , già parlammo su questo blog 
(vedi: http://progressivedelnuovomillennio.blogspot.it/2012/05/vespero.html
La band nel frattempo ha sfornato il settimo disco in studio proseguendo su quella linea strumentale prog space fusion psichedelica che li avvicina molto a certe soluzioni sonore dei ben più famosi Ozric Tentacles.
Nell'ultimo disco, che potete ascoltare per intero poco sotto, vi sono chiare inflessioni afro/beat in quanto -di fatto- il lavoro di quasi ottanta minuti per sette tracce è un concept album che narra le vicende dei cosiddetti Lique Mekways, un titolo nobiliare etiope concesso a due fidati consiglieri che -vestiti splendidamente- avevano l'onore di camminare e cavalcare vicino al sovrano nelle processioni pubbliche al fine di distrarre eventuali assassini. 
Line up 2016:  Ivan Fedotov (batteria, percussioni) Alexander Timakov ( percussioni) 
Arkady Fedotov (bassi, synths) Alexander Kuzovlev (chitarre, piano elettrico)
Alexey Klabukov (tastiere, synths), Vitaly Borodin (violino) e come ospite il sassofonista Pavel Alekseev.
Sito ufficiale: http://vespero.ru
Album consigliato: Lique Mekways (2016)

Nessun commento:

Posta un commento