Rikard Sjoblom (Beardfish)

Rikard Sjoblom (Beardfish)

mercoledì 21 giugno 2017

Nau Aletheia

I Nau Aletheia si sono formati a Buenos Aires nel 2014 grazie ad Alvar Llusá-Damian -già presente come violinista nella rinnovata formazione per l' E.P. Resplandor (2016) dei mitici Bubu, prog band degli anni settanta- che ha radunato accanto a sè musicisti di prim'ordine come il tastierista Herrera ( un disco con i  tango-progressive band dei Canturbe) e molti altri per un progetto musicale alquanto ambizioso che è partito come composizione della colonna sonora di cortometraggi.
Un full lenght "Los misterios de Eleusis" uscito nel 2017 e un E.P "Nau Aletheia" del 2016 sono le loro produzioni artistiche che lasciano ben sperare verso un futuro radioso per un ensemble prevalentemente strumentale che veleggia tra jazz/fusion progressive e momenti più sinfonici con intermezzi folkeggianti e post rock.
Line up: Alvar Llusá-Damiani: violino, chitarre elettriche e acustiche. Gabriel Herrera: tastiere, sequencer, chitarra elettrica. Juan Pablo Gonzalez: basso elettrico e fretless e alla batteria Ezequiel Bonani.
Link utile: https://naualetheia.bandcamp.com
Ecco la seconda traccia del disco di quest'anno, dal titolo Infancia Diamantina, con al flauto l'ospite Emilio Ariza.

Album consigliato: Los misterios de Eleusis (2017)

martedì 20 giugno 2017

Unicorn Porn

Gli Unicorn Porn sono un gruppo statunitense che ha prodotto un solo lavoro nel 2014 dal titolo "The White stag ", cinque brani per una mezzoretta di musica, per l'omonima piccola label Unicorn Porn Records.
Il tappeto sonoro proposto si dirige verso lo space rock strumentale con afflati psichedelici..
Line up: Matt Assel: tastiere. Nate Larson: batteria. Nick Vanderveldt: chitarre
Link utile: https://unicornporn.bandcamp.com/album/the-white-stag

Album consigliato: The white stag (2014)

martedì 13 giugno 2017

Chalcedony

Chalcedony è un cantante/polistrumentista (in primis pianista e batterista) compositore inglese con un vissuto personale intriso di sofferenza e di molteplici fobie (in primis agorafobia).
Ha rilasciato tre dischi, estremamente lunghi e variegati, a carattere progressive sinfonico coadiuvato solamente dal talentuoso chitarrista Chris Wilson.
Il modo di apparire è un mix tra il David Bowie prima maniera, Gary Numan e Marylin Manson ma il suo tappeto sonoro si avvicina alle mirabili composizioni di Mike Oldfield.
I suoi lavori (Chapter One nel 2007, Chapter II° nel 2011 e Chapter III° nel 2015) sono interessanti e ricchi di momenti molto suggestivi per il fruitore.
Sito ufficiale: http://www.chalcedonymusic.com/index.htm

Album consigliato: Chapter II° ( 2011)

Weserbergland

I Weserbergland ( regione collinare tedesca, in Italiano significa "Altopiano del Weser") sono un supergruppo norvegese che nasce ad Oslo grazie all'esperto Ketil Vestrum Einarsen (classe 1977), compositore, flautista e polistrumentista dei White Willow e di altri gruppi.
Einersen accompagnato da altri illustri strumentisti nordici (vedi line up), ha dato alle stampe il 26 Maggio 2017 per Apollon Records il lavoro d'esordio "Sehr Kosmisch Ganz Progisch".
Il disco diviso, in quattro tracce per tre quarti abbondanti di musica strumentale, si proietta verso sonorità prog elettroniche tipiche dei seventies ma rivisitate in chiave terzo millennio.
Line Up: Ketil Vestrum Einarsen (White Willow, Kaukasus, Tirill, Rhys Marsh): flauto, clarinetto, tastiere, chitarra e programmazione . Gaute Storsve: basso. Jacob Holm-Lupo (White Willow, The Opium Cartel): basso e chitarra. Mattias Olsson (Änglagård, Il Tempio delle Clessidre, Necromonkey, The Opium Cartel, White Willow): batteria e percussioni. 
Tra gli ospiti di singoli brani: Lars Fredrik Frøislie (Wobbler, White Willow) Stephen James Bennet (Henry Fool, Tim Bowness, No-Man, The Opium Cartel) Lars Horntveth e  Erik Johannessen (Jaga Jazzist) e Brynjar Dambo (White Willow).
Link Utile: https://weserbergland.bandcamp.com
Album Consigliato: Sehr Kosmisch Ganz Progisch (2017)

lunedì 12 giugno 2017

The Kompressor Experiment

Il quartetto strumentale svizzero degli The Kompressor Experiment proviene da Sion, capitale del Canton Vallese, cittadina di trentamila abitanti ove ogni anno, nei mesi di luglio e agosto, si tengono concerti per organo di cui è protagonista il piccolo ma eccezionale organo della Cattedrale della Valère, il più antico del mondo ancora funzionante.
Il 17 Settembre del 2016, l'ensamble ha rilasciato "Douze" il loro primo full lenght ricco di suoni duri miscelati tra prog-rock, metal e post rock.
La band ha una spiccata propensione live ove mette in connessione brillantemente suoni e immagini esoteriche.
Line Up: Sonja: basso .Jay: batteria e alle chitarre Lilian e Fantin.
Link utile: https://soundcloud.com/kompydompy

Album consigliato: Douze (2016)

domenica 11 giugno 2017

Moontrip

I Moontrip sono un quintetto proveniente da Sarajevo, la capitale della Bosnia Erzegovina.
La band, nel suo unico lavoro del 2013 dal semplice titolo "EP" con quattro brani per 25 minuti totali, è caratterizzata da una voce femminile e una propensione psichedelica rock-progressiva di buon livello.  
Line up: Berina Delalić: voce, chitarra. Adnan Salihović: chitarra. Lejla Delalić: tastiere. Zlatko Karahodžić: basso e Ilian Nikolov alla batteria.
Link utile:https://moontripsa.bandcamp.com

Album consigliato: EP (2013)

giovedì 8 giugno 2017

Zofff

Gli Zofff rigorosamente con tre F per distinguersi dal grande portiere di calcio, campione del mondo 1982, il friulano Dino Zoff , sono un supergruppo (alcuni musicisti sono in organico ad altri gruppi) proveniente dalla zona di Brighton, ridente città della costa meridionale dell'Inghilterra.
L'ensamble ha rilasciato un solo disco nel 2014 "Zofff1" per Deep Distance Records.
Il lavoro consta di una sola traccia di oltre 38 minuti in cui la proposta sonora, orientata verso lo space rock progressivo psichedelico, si nutre delle capacità tecniche degli strumentisti.
Nel disco hanno suonato:Chris Anderson (Crayola Lectern, La Momo) : Basso, Organo. Bic Hayes (Dark Star, Levitation, Cardiacs): chitarra. Damo Waters (Clowwns, Muddy Suzuki, The Electric Soft Parade ): Batteria, Percussione. Alistair Strachan: Synth, Elettronica, Tromba. Jo Spratley: voce. Robert White: Elettronica e Richard Gorbutt: Synth.
Link utile: https://soundcloud.com/zofff
Eccoli in versione live a Brighton nel Febbraio 2016

Album consigliato: Zofff 1 (2014)

mercoledì 7 giugno 2017

Taipuva Luotisuora

L'ensamble dei Taipuva Luotisuora (il nome significa "incline a dirigere il proiettile") proviene da Rauma, una cittadina di circa 40.000 abitanti del sud ovest della Finlandia.
Si sono formati nel 2002 e tra il 2004 e il 2013 hanno rilasciato cinque interessanti dischi in studio intrisi di  rock-space progressivo con elementi folk.
 Line up: Esko Grundström: tastiere, kantele. Juha Eriksson: basso. Jani Puistovaara e Ville Eriksson: chitarra.Taneli Korpinen: batteria. Tero Pajunen: violino, voce
Sito ufficiale: http://www.luotisuora.net

Album consigliato: IV° ( 2009)

E-Musikgruppe Lux Ohr

Gli E-Musikgruppe Lux Ohr (Musica elettronica per le orecchie cosmiche) sono un ensamble finlandese proveniente dalla cittadina sud occidentale di Turku.
Due live e due lavori in studio per un gruppo attivo discograficamente dal 2010  e che è dedito alla musica Space Rock- Ambient progressiva con marcate influenze riguardanti l'elettronica teutonica degli anni '70, tra l'altro tutti i loro titoli sono in tedesco.
Line Up: Ismo Virta: Chitarra elettrica, Memotron. Kimi Kärki: Chitarra elettrica, E-bow.
Pertti Grönholm: Sampler, Sequenziatori, Sintetizzatori, Voce. Jaakko Penttinen : Sintetizzatore.
Link utile:  https://soundcloud.com/e-musikgruppe-lux-ohr
Album consigliato: Kometenbahn (2013)

lunedì 5 giugno 2017

Bjorn Riis

Bjorn Riis è il barbuto leader dei norvegesi Airbag, band di punta del neo progressive europeo ( vedi http://progressivedelnuovomillennio.blogspot.it/2012/01/airbag.html ) che nel frattempo ha pubblicato ancora due album (The greatest show on earth nel 2013 e Disconnected nel 2016).
Come solista, il polistrumentista compositore Riis ha rilasciato, sempre per la produttiva label norvegese Karisma Records  (vedi http://www.karismarecords.no ), " Lullabies in a Car Crash" il 3 Novembre 2014 e "Forever Comes to an End" il 19 Maggio 2017.
Lo stile è sempre proiettato verso musica di buon impatto melodico con un brillante paesaggio sonoro che lascia soddisfatti anche dopo alcuni ascolti.
Sito ufficiale: http://www.bjornriis.com
Ecco  la traccia finale del disco di quest'anno: Where are you now.

Album consigliato: Forever Comes to an End (2017)