Rikard Sjoblom (Beardfish)

Rikard Sjoblom (Beardfish)

sabato 10 settembre 2011

Areknames

Prendono il nome del gruppo da un famoso brano di Battiato ma non sono una cover band, sono gli Areknames del compositore, vocalist e polistrumentista Michele Epifani che, influenzato dalle sonorità dei Van der graaf generator e degli anni 70 in genere (scena canterburiana), ha dato vita a 3 bei dischi più 1 live con liriche in inglese, ecco un assaggio dal 1° disco
Album consigliato: In Case of Loss. (2010)

3 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Posseggo i tre album di questo gruppo,difficile stabilire quale sia il più bello.Suoni ipnotici,tenebrosi e affascinanti.In più di un passaggio fanno riferimento ai VDGG cosa piuttosto insolita soprattutto in Italia.Gruppo interessantissimo.Ciao
    P.S.Leggo sempre il tuo blog anche se nn commento!

    RispondiElimina
  3. Grazie Salvatore sei davvero gentile, gli Areknames sono realmente una band interessantissima, bello sarebbe farli conoscere a più gente.....a presto

    RispondiElimina